Grande successo per il "CortoSordi 2014"

Grande successo per il "CortoSordi 2014"

Sabato 19 luglio ha avuto inizio l'avventura di Corto Sordi l'unico luogo / spazio emozionale in Italia per ricordare l'attore e regista Alberto Sordi. Una volta a Monicelli chiesero chi fosse il più grande attore italiano, rispose "Alberto, ma non glielo dite se no si monta la testa". A Grottaglie con il patrocinio della Fondazione Alberto Sordi si è tenuta la prima edizione del singolare festival di corti. Non mancano di certo sul territorio nazionale festival di cortometraggi. Il concorso nazionale dedicato all'Albertone nazionale si caratterizza proprio perché si fonda sull'opera di Sordi. Quest'anno si sono aggiudicati il CortoSordi due registi. Si tratta di Matteo Galante con l'opera 'I passi dell'anima' e Saverio Deodato con l'opera 'Con gli occhi chiusi'.

Momenti di forte emozione si sono avvertiti nel suggestivo atrio della scuola De Amicis di Grottaglie. I film hanno suscitato forti momenti di riflessioni su tematiche che pervadono la nostra società. Impeccabile la conduzione della serata a cura della giornalista anchorman Daniela Mazzacane volto del TG di Telenorba coadiuvata con estro e professionalità da Mingo De Pasquale, noto ai più come Mingo inviato di Striscia. La giuria del premio ha sottolineato la grande professionalità dei registi premiati e la forte sensibilità artistica. Durante la serata l'attore Paolo Marchese componente della giuria ha reso pubblico l'intento degli organizzatori di istituire dal prossimo anno un altro premio dedicato ai doppiatori, ricordando che Alberto Sordi ha iniziato proprio doppiando diversi attori tra cui uno dei più noti il celebre Oliver Hardy.

Il direttore artistico Alfredo Traversa ha annunciato il tema del prossimo concorso, o meglio, il titolo del film di Sordi che il prossimo anno sarà il tema ispiratore per i registi che vorranno partecipare al concorso; si tratta del film 'Detenuto in attesa di giudizio'. Film importantissimo per la società italiana che pur essendo stato realizzato nel 1971 è a tutt'oggi ancora, purtroppo, molto attuale. Il tema della Giustizia, delle Carceri e dei suoi protagonisti daranno spunto per l'edizione del 2015 di realizzare una serie di incontri e dibattiti, con proiezioni a latere del concorso che faranno parlare molto di sè.

La premiazione di questa edizione ha visto il presidente dell'Associazione organizzatrice, il dott. Ciro Petrarulo quale protagonista della serata coadiuvato dalla presenza dell'assessore alla cultura del Comune di Grottaglie prof.ssa Maria Pia Ettorre e dal Consigliere della Regione Puglia il dott. Gianfreda. Il premio è costituito da un 'opera in ceramica realizzata dal maestro Antonio La Grotta Presidente del Consorzio dei Ceramisti di Grottaglie. L'attrice Raffaella Caso ha fatto sì che la serata fosse un vero e proprio omaggio all'uomo Alberto Sordi ed al suo impegno per le persone di una certa età.

Calorosa ed attenta la partecipazione del pubblico che per la prima volta nella ridente cittadina delle ceramiche ha avuto la possibilità di partecipare del grande cinema italiano e delle nuove speranze date dai registi ospiti tra cui Alessandro Porzio con il suo 'Rumore Bianco' che tanto ha spiazzato gli astanti per il tema trattato. Corto Sordi ricomincia la sua attività subito con la pubblicazione e diffusione del nuovo bando e con la presentazione dell'edizione 2015 a settembre a Roma, la città di Alberto.

Facebook Twitter Google+ Pinterest

Corto Sordi è realizzato grazie a...

BCC San Marzano F.lli Camassa Colorobbia Art Ferramenta Linoci Planet Beauty Primed Scuderia Marchese Widiba

Regione Puglia
Fondazione Alberto Sordi
Città di Grottaglie