Rassegna Stampa

Rassegna Stampa

"La mia comicità non è mai stata astratta, gratuita. L'ho sempre ricalcata sulla realtà del momento."

Mattia Riccio vince la quarta edizione del premio “Corto Sordi”

Mattia Riccio vince la quarta edizione del premio “Corto Sordi”

E' stato il giovane Mattia Riccio, di Roma, con il cortometraggio "Stanza 8", a vincere l'edizione 2017 del premio "Corto Sordi".


La serata finale si è svolta sabato sera, a Grottaglie (Taranto), in piazza Regina Margherita. "Stanza 8" è un corto "tecnicamente essenziale – si legge nella motivazione – che riesce a raccontare i drammi del nostro tempo. La malattia e il dolore ci rendono più umani e ritroviamo quella capacità di relazionarci con persone che reputiamo diverse, straniere dal nostro rassicurante e confortevole quotidiano". Sono stati, inoltre, consegnati i premi per la sezione doppiaggio a Massimo Giuliani (alla carriera) e a Giulia Franceschetti (artista emergente).

Il premio 'sociale' è stato, invece, conferito ad Ignazio D'Andria e agli "amici del Minibar" del quartiere Tamburi di Taranto, per la raccolta fondi a favore dei bambini del reparto di pediatria dell'ospedale SS. Annunziata di Taranto effettuata con la vendita delle magliette 'Ie Jesche Pacce Pe Te', insieme alla "Iena" Nadia Toffa.

Il Corto Sordi ha voluto premiare un cittadino che, sensibile ai problemi ambientali e sanitari della sua città e del territorio ionico, ha avviato la raccolta, in beneficenza, delle risorse da destinare alla sanità ionica. L'iniziativa ha avuto un'eco nazionale e - per gli organizzatori del premio - rappresenta un esempio di impegno ed amore per il proprio territorio.

Menzione speciale a Mingo De Pasquale per il cortometraggio "Emoticon".
Per la sua poliedricità e la sua attitudine sia al comico che al drammatico e per il suo  grande impegno nel sociale

Il Corto Sordi 2017 è stato dedicato, quest'anno, al celebre "dottor Guido Tersilli, medico della mutua" e – più in generale – al tema, tanto attuale, dellamalasanità. E' un riconoscimento dedicato ad Alberto Sordi. Il premio è nato nel 2013, in occasione del decimo anniversario dalla morte del grande attore romano. E' stato promosso e coordinato dall'associazione Utòpia di Grottaglie, guidata da Ciro Petrarulo, con l'intento di sostenere e incentivare quanti credono e vivono nel mondo della recitazione e dello spettacolo con capacità, talento e impegno professionale.

"Vogliamo valorizzare i talenti, ma, al contempo, trasmettere un messaggio sociale, in merito alla grave emergenza sanitaria ed ambientale del territorio ionico e alla necessità di una risposta sanitaria più giusta ed efficiente – ha dichiarato Ciro Petrarulo -; abbiamo puntato sulla cultura anche per denunciare le criticità della nostra società e sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni". Nell'organizzazione, ci sono il direttore artistico Alfredo Traversa, insieme a Raffaella Caso (componente della direzione artistica), Pietro Santagada (presidente della giuria) e Paolo Marchese, che ha curato la sezione doppiaggio. La serata è stata presentata da Daniela Mazzacane e da Mingo de Pasquale, con le musiche della pianista Maria Pina Dimonopoli.

Il premio Corto Sordi 2017, organizzato dall'associazione Utòpia, è patrocinato dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Taranto, dalla Città di Grottaglie, dalla Fondazione Alberto Sordi e da Teatrando. E' sostenuto dall'associazione dei commercianti di Grottaglie, dai "commercianti di piazza Regina Margherita" e da alcune realtà imprenditoriali del territorio, tra queste la Bcc San Marzano. Alla serata finale hanno preso parte, tra gli altri, il consigliere regionale Cosimo Borraccino e alcuni rappresentanti dell'amministrazione comunale di Grottaglie. Alfredo Traversa, direttore artistico, ha spiegato che il personaggio del dottor Guido Tersilli è "importantissimo. Un film realizzato cinquant'anni fa è di un'attualità incredibile.

Gli scandali nella sanità ci sono oggi, come c'erano in quel film. E' un insegnamento che il cinema di Sordi lascia, ancora una volta, a tutti noi". Per il presidente della giuria Pietro Santagada, il personaggio interpretato da Sordi è "una sentinella della società. Un film del 1969 che racconta la malasanità come potrebbe essere oggi, è un fatto magistrale. Sordi è riuscito a raccontare, in ogni suo film, qualcosa di proiettabile nel futuro e a farci vedere meglio la realtà, a cui, invece, spesso, siamo assuefatti".

Presentato il programma del premio Cortosordi 2017 giunto alla quarta edizione

Presentato il programma del premio Cortosordi 2017 giunto alla quarta edizione

E' dedicato al celebre “dottor Guido Tersilli, medico della mutua” e – più in generale – al tema, tanto attuale, della malasanità, il premio “Corto Sordi 2017”; la serata conclusiva, con le premiazioni, si svolgerà a Grottaglie (Taranto) il prossimo 22 luglio, per la prima volta in piazza Regina Margherita, nel centro storico della Città delle ceramiche, con inizio alle ore 21.

Conferenza Stampa quarta edizione "CortoSordi"

Conferenza Stampa quarta edizione "CortoSordi"

Sarà presentato mercoledì 12 luglio il premio “Corto Sordi – edizione 2017”. I dettagli dell'iniziativa saranno spiegati nel corso di una conferenza stampa, alle ore 9.45, nella sala delle riunioni adiacente alla Presidenza della Provincia di Taranto (quarto piano di palazzo del Governo, in via Anfiteatro 4, a Taranto).

Conclusa la 3° Edizione del CortoSordi

Conclusa la 3° Edizione del CortoSordi

Una serata frizzante, ad alto contenuto di cultura, di cinema, ma anche di attualità. E' stato tutto questo la serata conclusiva, della terza edizione del CortoSordi, il concorso nazionale di cortometraggi, organizzato dall'Associazione Culturale Utopia ed ideato dal suo presidente Ciro Petrarulo, con il sostegno della Fondazione Alberto Sordi, della Regione Puglia e del Comune di Grottaglie.

Nell'atrio della scuola "De Amicis", scenario ideale impiegato grazie alla collaborazione della dirigente Assunta Indiveri, la manifestazione, impostata sapientemente dalla direzione artistica composta da Raffaella Caso ed Alfredo Traversa, è stata seguita da centinaia di spettatori. La giuria, presieduta dal regista Pietro Santagada, ha dichiarato vincitore, tra i cinque finalisti: "Il sarto dei tedeschi" di Antonio Losito. La serata è stata caratterizzata dalla presentazione della giornalista Daniela Mazzacane e dell'attore e comico Mingo De Pasquale. Il premio "Sordi Personaggio" è stato assegnato per mano della dirigente Indiveri, all'attore pugliese Leo Pantaleo, che ha svelato alcuni altarini dei venti giorni di set de "Lo scopone scientifico", a cui prese parte, perché scelto al termine di una dura selezione.

Il premio alla carriera per il doppiaggio, è andato a Sandro Acerbo per mano di Raffaella Caso. Inenarrabile l'elenco degli attori e dei film a cui ha regalato la propria voce, identificabile, per antonomasia, con quella di Brad Pitt e Will Smith. "Sono legato a questi due – ha detto sul palco Acerbo – perché mi hanno dato tanto, ma il mio personaggio è Michael J. Fox, perché in un uomo così minuto vedo l'emblema della forza di volontà, di andare avanti, a dispetto dei problemi. Negli anni '80, poi, un po' mi riconoscevo in questo attore". Acerbo ha voluto dedicare il premio alle vittime della recente strage ferroviaria avvenuta tra Corato ed Andria. Il premio Sordi "Una vita difficile" è stato consegnato dal sindaco di Grottaglie, Ciro D'Alò, a Paolo Borrometi. Laureato in Giurisprudenza è un esempio di giornalista "che non si piega", anche al costo di "pagarne le conseguenze".

Sue inchieste giornalistiche hanno portato, ad esempio, allo scioglimento del comune di Scicli per infiltrazioni mafiose, o al commissariamento per mafia di Italgas. "Dopo la vile aggressione subita nel 2014 – dice il giovane giornalista, accompagnato da un importante scorta – pensavo di aver toccato il fondo. Invece, ed è quello che più mi ha fatto male, il fondo l'ho toccato quando ho subito l'isolamento della comunità. Dobbiamo, ciascuno di noi, ogni giorno, recitare la nostra parte, per debellare l'impronta mafiosa sui nostri meravigliosi lembi di terra e regalare un futuro migliore alle generazioni che verranno". Ciro Petrarulo: "Una bella cornice di pubblico per una serata fantastica, la cui realizzazione è stata possibile anche grazie alla collaborazione dei vari sponsor a cui sono infinitamente grato. Il nostro impegno si rinnoverà nel tempo sperando di dare sempre maggiore risalto a CortoSordi".

Tutto pronto per la Terza Edizione del "CortoSordi"

Tutto pronto per la Terza Edizione del "CortoSordi"

La terza edizione del CortoSordi, il concorso nazionale di cortometraggi, ispirato ad uno dei più grandi attori italiani che siano mai esistiti, si prepara a celebrare la serata clou. Ed una delle novità del 2016 è proprio questa: la serata conclusiva sarà unica, a differenza delle passate edizioni, e si svolgerà questo sabato (23 luglio). Sempre ospitata nell'atrio della scuola "De Amicis" in via Calò a Grottaglie, grazie alla collaborazione della dirigente Assunta Indiveri, la manifestazione avrà inizio alle ore 21 e si preannuncia ricca come non mai. Un appuntamento imperdibile per gli appassionati di cinema e non solo. La realizzazione del concorso, organizzato dall'Associazione Culturale Utopia ed ideato dal suo presidente Ciro Petrarulo, è sostenuta dalla Fondazione Alberto Sordi, dalla Regione Puglia e dal Comune di Grottaglie.

Presentato il programma della 3^ edizione del CortoSordi

Presentato il programma della 3^ edizione del CortoSordi

Nella sala consiliare del Comune di Grottaglie, alla presenza del Sindaco Ciro D'Alò, è stato presentato il "Premio Corto Sordi 2016" che si svolgerà il 23 luglio 2016 alle ore 21:00 nella Città delle Ceramiche. Apre la conferenza il dott. Ciro Petrarulo (curatore della parte organizzativa) che ringrazia i presenti e la BCC di San Marzano di San Giuseppe la quale ha sposato il progetto del "Corto" dalla sua nascita, ossia dal 2013. Petrarulo rimarca inoltre il buon traguardo raggiunto, anche a livello nazionale, dal Corto Sordi, considerato anche da importanti testate quali "Il Venerdì di Repubblica e "Di Più", e da varie emittenti televisive tra le quali la Rai. Prende poi la parola il Sindaco di Grottaglie (patrocinante dell'evento) che dichiara di essere lieto di sostenere, con tutta l'amministrazione, questa importante kermesse che nel tempo ha acquisito una grande importanza, e si rende, inoltre, disponibile a continuare questo "cammino proficuo e impegnativo".

Continua l'attrice Raffaella Caso (Direttrice artistica) che ringrazia tutti gli sponsor (la BCC – San Marzano di San Giuseppe, Ceramiche Antonio La Grotta, Primed, Colorobbia di G. Quaranta, Agenzia Unipol gruppo SAI di Luigi Gallo, Scuderie Paolo Marchese, Ferramenta Linoci, Eurovita assicurazioni e BE UP di Maria Vestita), ed il Maestro ceramista Antonio La Grotta che per ogni edizione crea, e mette gentilmente a disposizione, il Premio materiale "Corto Sordi" consistente nella caratteristica vozza bicchiere in ceramica. La Caso tiene inoltre a specificare la presenza, nella serata del 23 luglio prossimo, di un gruppo musicale, il "Blues Indelebile"; un'occasione, questa, per dar spazio ai giovani, spesso penalizzati soprattutto al Sud.

Interviene il regista Alfredo Traversa che ricorda come il cinema può essere vissuto come un momento di discussione delle problematiche della società odierna. Per questo, nell'ambito del "Corto" si è scelto di omaggiare la grande persona che era Alberto Sordi. Traversa dichiara:" Ogni anno prendiamo come tema un film di Alberto Sordi per ragionare su come si presenta oggi la società e quanto siano cambiati i costumi italiani. Quest'anno i cortometraggi sono stati basati sul film "Una vita difficile" che racconta la storia di un giornalista con famiglia che dovrebbe scendere a compromessi per dare una notizia valida, secondo la volontà del potere". Ed ancora:"gli ospiti premiati del "Corto" sono artisti pugliesi che hanno partecipato ai film di Alberto Sordi; l'anno scorso vi fu Lino Banfi e quest'anno verranno invece premiati l'attore e regista tarantino Leo Pantaleo, il doppiatore Sandro Acerbo e Paolo Borrometi (giovane giornalista, proclamato Cavaliere della Repubblica Italiana, che vive le difficoltà dovute alla libertà di stampa non accettata dal potere mafioso)".

Il regista Pietro Santagata prosegue la presentazione ringraziando la regista Rina La Gioia, il doppiatore Paolo Marchese e la prof.ssa Vincenza Musardo Talò per la collaborazione e dichiara:" ci sono arrivati cortometraggi da tutto il mondo, ciò sta a dimostrare il livello internazionale raggiunto dal "Corto Sordi"; noi abbiamo valutato quelli più attinenti al tema che un po' affronta le relazioni umane difficili tra dolore e felicità. Siamo intenzionati a far crescere l'interesse verso questo evento e ci fa piacere l'aiuto che ci dà, in questo, l'amministrazione comunale". Concludono l'Ass. alla cultura del Comune di Grottaglie, Elisabetta Dubla, che rimarca l'importanza dell'impegno quotidiano di ogni cittadino a cambiare in meglio la società e l'apertura della città di Grottaglie dal punto di vista culturale verso il mondo esterno non circoscritto al livello municipale, e la regista Rina La Gioia convinta fermamente e giustamente che l'arte debba regalare emozioni, cercando di non far restare il pubblico a mani vuote riguardo l'arricchimento umano personale. Emanuele di Palma, Direttore Generale della BCC San Marzano, è presente moralmente alla conferenza stampa inviando una nota che recita: "Siamo vicini, ormai da 3 anni, al Corto Sordi perché riteniamo che sia una manifestazione di elevato contenuto culturale e sociale per il nostro territorio.

E' un evento che attraverso la figura di Alberto Sordi e i valori espressi dalla sua produzione artistica è molto affine ai nostri programmi di sostegno del territorio e al nostro modo di essere banca. La nostra mission si sostanzia non solo nell'attenzione quotidiana a risparmiatori e imprese ma anche alla valorizzazione di quel patrimonio intangibile che è rappresentato dalla cultura. E' dunque una partnership che si rinnova con il mondo del cinema per cui la BCC San Marzano destina da sempre importanti risorse con l'obiettivo di dare un contributo alla crescita e al miglioramento della qualità della vita della comunità locale". Appuntamento quindi al 23 luglio 2016. Si ringrazia la Dirigente scolastica, dott.ssa Assunta Indiveri per il supporto e per aver messo a disposizione la location. I finalisti del Corto Sordi 2016 sono: IL SARTO DEI TEDESCHI di Antonio Losito; LA RESA di Luca Alcini; STILL TIME di Alessandro Orefice; LA FACILE FELICITA' di Ludovico Di Martino; LOVE STEPS di William Mussini.

Al via la Rassegna Cinematografica Nazionale CortoSordi

Al via la Rassegna Cinematografica Nazionale CortoSordi

Venerdì 15 luglio, alle ore 10, nell’aula consigliare di Palazzo di Città a Grottaglie, verrà presentata la terza edizione del CortoSordi. il concorso di cortometraggi, unico in Italia, organizzato dall’associazione Utopia ispirandosi all’arte cinematografica di uno dei più grandi ed immortali attori italiani.Quest’anno la serata conclusiva sarà unica, a differenza dello scorso anno, e si svolgerà il 23 luglio, sempre ospitata nell’atrio della scuola “De Amicis” in via Calò, grazie alla collaborazione della dirigente Assunta Indiveri. Una lunga serata, a cura del presidente di Utopia, Ciro Petrarulo, che avrà inizio alle ore 21 e che sarà caratterizzata dalla presentazione della giornalista Daniela Mazzacane e dell’attore e comico Mingo De Pasquale i quali con entusiasmo hanno accettato di ribadire l’impegno profuso nelle scorse edizioni.

Saranno sempre Raffaella Caso ed Alfredo Traversa a curare la direzione artistica di un appuntamento che prevede la presenza di ospiti importanti, nelle vesti di premiati. Il premio “Sordi Personaggio” andrà all’attore pugliese Leo Pantaleo. Il premio alla carriera per il doppiaggio, istituito lo scorso anno, andrà a Sandro Acerbo. Il premio Sordi “Una vita difficile” verrà assegnato a Paolo Borrometi. Sarà svelato solo il 23 luglio il nome del cortometraggio vincitore della III edizione di Corto Sordi sulla base delle valutazioni di una giuria presieduta dal regista Pietro Santagada. Un fondamentale contributo per la realizzazione della manifestazione, che è sostenuta peraltro dalla Fondazione Alberto Sordi, dalla Regione Puglia e dal Comune di Grottaglie, viene offerto dalla BCC San Marzano, il cui Direttore Generale, Emanuele di Palma, afferma: "Abbiamo deciso di rafforzare il nostro impegno in ambito culturale sostenendo manifestazioni come il Corto Sordi che hanno anche una forte valenza sociale. Questo significa per noi essere banca del territorio. La cultura è economia. E’ valore aggiunto. E’ volano di sviluppo per il futuro. Con questa consapevolezza – conclude Di Palma - siamo contenti di dare il nostro contributo per il terzo anno consecutivo ad un evento che, attraverso il grande esempio di Alberto Sordi, può diventare un punto di riferimento per l’intera provincia ed oltre. " Sul sito www.cortosordi.it potranno essere colte ulteriori informazioni. Disponibile anche un numero telefonico: 3487441727.

Presentata la Terza Edizione del "CortoSordi"

Presentata la Terza Edizione del "CortoSordi"

E' stata presentata questa sera a Grottaglie, nella sede della Bcc San Marzano di San Giuseppe (via Messapia), la terza edizione del Premio "Cortosordi", un'iniziativa originale dal carattere cinematografico destinata a crescere sempre più. Un emozionato Ciro Petrarulo, Presidente dell'associazione socio-culturale "Utòpia" di Grottaglie, inizia a descrivere questa iniziativa come un concorso a tema che cambia di anno in anno e che si rifà ad uno dei film dell'indimenticato Alberto Sordi. Film dagli argomenti sempre attuali, scelti in base al messaggio sociale che trasmettono. Lo scorso anno fu preso di riferimento per la creazione dei cortometraggi "Detenuto in attesa di giudizio", film dove partecipò anche l'attore pugliese Lino Banfi proprio nell'anno della nascita della figlia Rosanna.

Un Corto che ha ottenuto la dovuta attenzione dalla Rai, produttrice del Cortosordi, che ha inserito lo stesso nei suoi premi, dal Ministero di Grazia e Giustizia che lo ha inserito nei propri archivi e di personaggi di rilievo che lo hanno apprezzato valutandolo come un prodotto lodevole ed innovativo. Quest'anno il protagonista sarà "Una vita difficile", un film del 61' (con regia di Dino Risi e la partecipazione di una splendida Lea Massari), che mostra il 4' potere che, come descrive l'attrice Raffaella Caso, è cambiato enormemente nel tempo. L'attore e regista Alfredo Traversa dichiara "Alberto Sordi ci permette di leggere la società che viviamo attraverso i suoi film e questo Premio andrebbe promosso non solo perché è un catalizzatore di interessi specifici e particolari, ma anche perché parla a tutti, anche oltre i confini nazionali".

"Una vita difficile" descrive il dramma famigliare vissuto da un giornalista, umiliato e bloccato dal potere politico ed economico, il quale, tuttavia, troverà una chiave di svolta per uscire dalla sua situazione, dove la libertà di stampa viene calpestata. In merito al Cortosordi intervengono anche il dott. Franco Peluso della BCC che conferma di voler portare avanti progetti culturali come questo citato, senz'altro favorevoli allo sviluppo del territorio della provincia di Taranto, e l'Assessore alla cultura del Comune di Grottaglie, Maria Pia Ettorre, la quale dichiara di garantire il sostegno a questi eventi che fanno bene alla città, invitando a insistere nell'invito al confronto ed alla formazione dei cittadini. Dovuto e sentito, da parte degli organizzatori, il ringraziamento agli sponsor: Il Maestro ceramista Antonio La Grotta (Presidente del Consorzio dei Ceramisti di Grottaglie ed autore della "vozza a bicchiere" in ceramica, premio materiale del Corto), la BCC San Marzano di San Giuseppe, Colorobbia di Giuseppe Quaranta, la Primed, Unipol Gruppo Sai, Linoci Ferramenta, Paolo Marchese (membro della Giuria) con le sue scuderie, l'amministrazione comunale e l'amministrazione regionale, la giuria (Rina La Gioia e Vincenza Musardo Talò), la Dirigente dell'I.C "E. D'Amicis" di Grottaglie Assunta Indiveri , la Fondazione "Alberto Sordi" e Carmelo Antonazzo (socio Utòpia, curatore e webmaster del sito CortoSordi.it ). Infine Ciro Petrarulo con i Direttori artistici Raffaella Caso e Alfredo Traversa, ed il Presidente di Giuria Pietro Santagada auspicano che la cittadinanza risponda positivamente a questa iniziativa, che è un punto di riferimento per coloro che amano il cinema ed il grande "Albertone nazionale".

Conferenza stampa presentazione terza edizione "CortoSordi"

Conferenza stampa presentazione terza edizione "CortoSordi"

Grande attesa per la presentazione della terza edizione del CortoSordi. Venerdì 19 febbraio, Ciro Petrarulo, presidente dell'associazione Utopia, che organizza il concorso di cortometraggi, unico in Italia, farà gli onori di casa per illustrare la terza, significativa, edizione. I direttori artistici Raffaella Caso ed Alfredo Traversa illustreranno le colonne portanti dell'edizione 2016 che si avvarrà ancora una volta della competente collaborazione del regista Pietro Santagada, presidente di giuria nelle ultime due stagioni.Un'edizione che proponela discussione e analisi del tema legato alla libertà di stampa, del duro lavoro svolto dal giornalista, che da sempre è sottoposto alle direttive più o meno oscure di chi gestisce l'informazione.   Un tema attualissimo che Sordi affrontò nel film “Una vita difficile” con Lea Massari per la regia di Dino Risi.

La scorsa edizione ha visto come protagonisti la RAI con il film “Malavita” di Luca Argentero, a cui è stato assegnato il premio; Lino Banfi, attore presente in“Detenuto in attesa di giudizio”, il film spunto del 2015, dedicata al tema della giustizia; il Ministero di Grazia e Giustizia presente con una propria produzione filmica che meritò la menzione d’onore;Rita Savagnone, la più grande doppiatrice italiana vivente. Anche la nuova edizione, incentrata sulla stampa, i mass media, i giornalisti ed il potere, riserverà significative sorprese. CortoSordi è l'unico concorso, su scala nazionale, dedicato al grande attore italiano, i cui film, risultano essere tremendamente attuali. Capitale del mondo di Sordi sarà ancora una volta Grottaglie ed ancora una volta l’Associazione Utopia ha iniziato a lavorare per tempo, la fine di riservare emozioni agli amanti del cinema e non solo.  Venerdì 19 febbraio, alle ore 17 nell'Auditorium della Banca di Credito Cooperativo di San Marzano di San Giuseppe, in via Messapia, a Grottaglie, il primo atto, ovvero la conferenza stampa in cui verranno svelati i programmi della nuova avventura.

Corto Sordi è realizzato grazie a...

BCC San Marzano F.lli Camassa Colorobbia Art Ferramenta Linoci Planet Beauty Primed Scuderia Marchese Widiba

Regione Puglia
Fondazione Alberto Sordi
Città di Grottaglie